Riporto di seguito alcune belle frasi dette da scacchisti (o riguardanti gli scacchi) tradotte liberamente e messe in rima, alla mia maniera…

 

Il primo motivo di un insuccesso
è non saper vincere se stesso.
(Tigran V. Petrosjan)

L’idea di vincere è per misere persone,
io mi sforzo di perdere, per educazione.
(Jorge Luis Borges)

Giocare a scacchi o un altro gioco intelligente
sarà sempre meglio che non far niente.
(Confucio)

Ci sono più virtù negli scacchi, di certo,
che granelli di sabbia nel deserto.
(Siegbert Tarrasch)

Il gioco degli scacchi è affascinante
come una bella amante.
(Bent Larsen)

Il gioco degli scacchi rassomiglia
al dramma d’Edipo e a una storia di famiglia.
(Alexander Cockburn)

Ogni partita che si intavola
inizia una nuova favola.
(Andrew Law)

Il gioco degli scacchi è cortesia e sussiego,
con enorme investimento del proprio ego.
(Reuben Fine)

Gli scacchi sono essenzialmente un gioco,
con Scienza ed Arte c’entrano ben poco.
(Emmanuel Lasker)

Il gioco del Nero è perfettamente bilanciato:
è debole su un’ala proprio come sull’altro lato.
(George Marco)

Si dice che un’oncia di buon senso
bilanci, di varianti, un peso immenso.
(Savielly Tartakower)

Un sacrificio di donna, anche se scontato,
riempie di gioia il cuore di ogni appassionato.
(Savielly Tartakower)

“Mossa alla Morphy!” Che commento!
Può esserci miglior complimento?!
(Savielly Tartakower)

Come il vecchio alchimista
cerca la pietra filosofale
così l’attuale scacchista
la mossa eccezionale.
(Savielly Tartakower)

La miglior dote di un campione
è creare e gestire la tensione.
(Savielly Tartakower)

Come da un vaso rotto, o da un violino caduto
emerge un suono di paura da chi ha perduto.
(Savielly Tartakower)

La vera chiave del successo
è volere ogni giorno un progresso.
(Edmar Mednis)

Una vittoria è una vittoria dopotutto:
anche se il tuo lato di donna è distrutto.
(Hikaru Nakamura)

A un giocatore forte
non giocar mosse contorte.
(Robert Hübner)

La forza dei due alfieri la conoscono tutti,
ma solo pochi sanno coglierne i frutti.
(Richard Reti)

Non considerate le critiche come avversità
ma come una guida verso la verità.
(Wilhelm Steinitz)

Nessuno ama una posizione sofferta,
solo Botvinnik pare ci si diverta.
(Max Euwe)

Progressi della Teoria e stili nella pratica,
sarebbero inconcepibili senza la tattica.
(Samuel Reshevsky)

A scacchi una metodica riflessione
può esser meglio dell’ispirazione.
(C. J. S. Purdy)

Poca pazienza è il motivo più frequente
per ogni risultato deludente
(Bent Larsen)

La memorizzazione di migliaia di varianti
può esser peggio dell’esserne ignoranti.
(Mikhail Botvinnik)

Cosa sarebbero gli scacchi ai nostri occhi
senza tutti quegli errori sciocchi?
(Kurt Richter)

Uno spirito disfattista
è disastroso per lo scacchista.
(Eugene Znosko-Borovsky)

Mossa ovvia, mossa dubbia pare;
mossa dubbia, però si può giocare!
(Savielly Tartakower)

Giocare a memoria è burlare la vita:
solo col genio si gioca la partita.
(Jean Baptiste Rousseau)

Negli scacchi il peccato originale
è temere la forza del rivale.
(Savielly Tartakower)

Il gioco degli scacchi, per quanto bello,
é una doccia fredda per il cervello.
(Andrew Bonar Law)

Lo sanno tutti i giocatori
si impara solo dagli errori.
(Savielly Tartakower)

Solo un Alfiere buono può essere sacrificato
uno cattivo può essere solo catturato.
(Yuri Razuvayev)

” La vittoria su chi è potente è da riportare con la mente “.
Vicarisn-i-Chatrang (VI-VII sec. d.C. )

Occupazione nobilissima, infinitamente superiore;
tuttavia come scacchista io sono il peggiore.
(Jorge Luis Borges)

L’incendio suo seguiva ogni scintilla;
ed eran tante, che ‘l numero loro
più che ‘l doppiar de li scacchi s’ammilla.
Dante (Paradiso XXVIII , 91-93 )

Segna sul formulario il risultato
dopo che l’avversario ha abbandonato.
(Savielly Tartakower)

Spassky ha una faccia inespressiva
sia che faccia una mossa buona o cattiva.
(Bobby Fischer)

Gli scacchi sono un combattimento:
sono uno sport, uno sport violento.
(Marcel Duchamp)

Gli scacchi sono magici per gli anziani:
danno nuovi impulsi e mantengono sani.
(Vlastimil Hort)

L’equilibrio tra attacco e difesa
è rotto talvolta da una mossa d’attesa.
(Aaron Nimzovitch)

Ogni partita è decisa da un errore
o dell’uno o dell’altro giocatore.
(Savielly Tartakower)

Sistema male anche un solo pedone
e rovini tutta la posizione.
(Siegbert Tarrasch)

Gli scacchi sono l’alfabeto della mente
ed esprimono la bellezza astrattamente.
(Marcel Duchamp)

Gli scacchi, per te o il tuo rivale,
possono essere tortura mentale.
(Garri Kasparov)

Gli scacchi sono con tutto rispetto
il paradigma dell’intelletto.
(Johann Wolfgang von Goethe)

Non è necessario esser dei campioni
per ammirarne le combinazioni.
(François Le Lionnais)

A scacchi occorre una certa destrezza
per vincere e produrre bellezza.
(Vasily Smyslov)

Gli Dei giocano a dadi ma il Destino a scacchi;
e il Fato ha due Regine per i suoi attacchi.
(Terry Pratchett)

Non decide il penultimo sbaglio
quanto l’ultimo abbaglio.
(Savielly Tartakower)

Gli scacchi sono un gioco intelligente:
non si gioca con le mani, ma con la mente.
(Victor Kahn)

Negli scacchi una sola cosa è certa:
la battaglia per la verità è sempre aperta.
(Hans Kmoch)

Gli scacchi sono il gioco più leale:
nulla si nasconde al proprio rivale.
(Isaac B. Singer)

Chi rischia può perdere la partita,
ma chi non rischia perderà tutta la vita.
(Savielly Tartakower)

Se aspetti una fortuna clamorosa
la vita scorrerà noiosa.
(Mikhail Tal’)

Siam solo pezzi dell’arcana partita
con cui il nostro buon Dio si trastulla:
ci avanza, ci ferma, ci gira tra le dita
e poi ci posa nella scatola del Nulla.
(Omar Kayyam)

Abbiamo l’età di quando iniziamo a giocare,
perchè poi smettiamo di invecchiare.
(José Raúl Capablanca)

Durante un torneo, per una settimana,
questo è il contegno di uno scacchista:
per metà è una tigre siberiana
e per metà un monaco buddista.
(Alexander Alekhine)

Gli scacchi non si apprendono
si comprendono!
(Viktor Korchnoi)

Se l’avversario può ancora sbagliare
allora io continuo a giocare.
(Emmanuel Lasker)

O sei GM a 14 anni, su per giù,
o ai giorni nostri non lo sarai mai più.
(Viswanathan Anand)

Di fronte a un insucesso
perdo una parte di me stesso.
(Joel Lautier)

L’uomo accetta che una macchina sia più veloce
ma che sia più intelligente… che pensiero atroce!
(Mikhail Tal)

Se perdo un pezzo e vinco: mossa geniale!
Se invece perdo era un errore banale.
(George Koltanowski)

La mia fama è già senza confini.
Ora mi servono i quattrini.
(Wilhelm Steinitz)

Difendi il Re col minimo armamentario
e con il massimo attacca quello avversario.
(José Raúl Capablanca)

Gli scacchi sono uno svago eccezionale,
fanno lavorare la mente in un modo assai speciale.
(Lev Tolstoj)

Son così numerose le virtù dell’esperto
quanto i granelli di sabbia del deserto.
(Siegbert Tarrasch)

Alcuni sacrifici di Marshall son così fantastici
che a prima vista sembrano errori tipografici.
(William Ewart Napier)

Mi piace entrare in giochi sconosciuti e impervi:
dove non conta l’ordine ma la battaglia di nervi.
(David Bronstein)

Io detesto arrivare al finale:
una partita è già decisa nella fase centrale.
(David Janowski)

A scacchi il giocatore
lotta contro l’errore.
(Johannes H. Zukertort)

Chi si affida al Caso giochi a carte,
gli scacchi sono tutta un’altra arte.
(Tigran Petrosian)

Meglio la testa tra le fauci di una fiera
che la regina in presa sulla scacchiera.
(Aaron Nimzowitsch)

Quando hai i bianchi giocare per la patta
è in certo qual senso una disfatta.
(Mikhail Tal)

Il buon giocatore una bella partita
l’apprezza più di una vittoria striminzita.
(Fernando Arrabal)

Non come una pecora dev’essere guardato,
l’avversario, ma come un lupo affamato.
(Proverbio russo)

Battere un uomo sano è l’unica cosa che mi resta:
chi ha avuto mal di pancia, chi mal di testa…
(Judith Polgar)

Al centro metti un Cavallo al volo
e lo scacco matto segue da solo.
(Savielly Tartakower)

Le donne giocano d4 e bevono tè;
gli uomini giocano e4 e prendono caffè.
(Carlos Varas)

Dove ci sono sfuggite mosse brillanti
se ne possono nascondere di devastanti.
(Siegbert Tarrasch)

Certo è più facile trovare un tesoro
dove altri hanno trovato monete d’oro.
(Igor Zaitsev)

Anche un pedone di traversa in traversa
può restituire l’iniziativa persa.
(Vlastimil Hort)

Anche l’avversario, con la sua resistenza,
ha il sacrosanto diritto di esistenza.
(Savielly Tartakower)

A volte è facile trovare l’errore,
più difficile far qualcosa di migliore.
(Plutarco)

Solo giocatori quasi perfetti
conoscono i loro difetti.
(Savielly Tartakower)

Chi dice di aver capito il gioco
in verità ha capito ben poco.
(Robert Hubner)

Se ha poco tempo il tuo contendente
cambiare ritmo non è conveniente.
(Nikolai V. Krogius)

Un difetto individuato
è per metà superato.
(Nikolai V. Krogius)

Negli scacchi e nella vita, per forte  che sia,
non puoi far nulla senza la strategia.
(Anatoly Karpov)

Penso si possa dir tranquillamente
che il gioco è pari, teoricamente.
(Bobby Fischer)

Fremono le mani e battono i cuori, ai giocatori,
ma gli scacchi insegnano a cercar mosse migliori.
(Stanley Kubrick)

Per giocare a scacchi è necessario
capire la mente dell’avversario.
(Alexander Alekhine)

Gli scacchi aumentano la capacità intellettuale
che per giocare agli scacchi è l’ideale!
(Miguel de Unamuno)

Gli scacchi son quel tipo di avventura
che s’incontra in pittura e in scultura.
(José Raúl Capablanca)

Il gioco è un’ottima occasione
per la crescita di ogni bambino:
grazie a questa saggia formazione
potrà diventar buon cittadino.
(Platone)

Più che di ogni altra qualità
gli scacchi sono prova di volontà!
(Paul Keres)

Qualche rischio dev’essere assunto
se vuoi guadagnarti il punto.
(Paul Keres)

Una partita è come una fanciulla
la si può stimare troppo o nulla;
però nessuno è capace veramente
di giudicarla obiettivamente.
(Ruben Fine)

Nulla ti rende più robusto
come una batosta al momento giusto.
(José Raúl Capablanca)

Milioni di libri e millenni di storia
ma non c’è un metodo per la vittoria.
(Garry Kasparov)

Io mi sono divertito tanto
spero che voi altrettanto.
(Miguel Najdorf)

Il gioco di Petrosian è fare il contrario
di ciò che piacerebbe all’avversario.
(Anatoly Karpov)

Nella nostra sicurezza
è il Re la debolezza.
(Paul Morphy)

Pensare è il più grande piacere
e con gli scacchi lo si può ottenere.
(Michail Botvinnik)

Insegna a un uomo il gioco degli scacchi
e avrai il suo morale sotto i tacchi.
(Oscar Wilde)

A scacchi progetti e fai un motore
che ti vedrà sconfitto o vincitore.
(Marcel Duchamp)

Caro mio, non hai ancora imparato
ciò che io ho già dimenticato.
(Miguel Najdorf)

Nulla può ingannare il tuo rivale
più di una giocata naturale.
(Richard Reti)

Negli scacchi e nella musica il mio gusto personale
è incline alla ricerca della bellezza ideale.
(Vasili Smyslov)

E’ ancor più forte la minaccia
di quanto realmente faccia!
(Aaron Nimzowitch)

Gli appassionati son felici quando un GM richia,
molto di più che se coi pezzi “cincischia”.
(Michail Tal’)

La combinazione è un bellissimo fiore:
nato da lavoro, logica, fantasia ed amore!
(David Bronstein)

Chi teme un insuccesso sportivo
non potrà mai far nulla di creativo.
(David Bronstein)

Intuito naturale:
se penso, gioco male.
(Viswanathan Anand)

Il “nobil gioco” alla matematica si avvicina
più di qualsiasi altra disciplina.
(Anatoly Karpov)

Ci son due classi: i buoni e i duri;
io son tra i duri, statene sicuri.
(Bobby Fischer)

Puoi imparare gli scacchi certamente
sino a un certo punto, e non di più:
il resto dipende solamente
dalle proprie innate virtù.
(José Raúl Capablanca)

Gli scacchi sono un utile mezzo di educazione
e formazione dell’intelletto delle persone.
(Ernesto Che Guevara)

Prima del finale teorizzato
il mediogioco gli dei han collocato.
(Siegbert Tarrasch)

Nel medio gioco è l’essenza degli scacchi:
con i suoi sacrifici, le difese e gli attacchi.
(Eugene Alexandrovich Znosko-Borovsky)

 Anche se s’intavola un gioco di posizione
lo scontro, di regola,lo decide una combinazione.
(Richard Reti)

Lo scacco di scoperta è il bombardiere
in picchiata sopra le scacchiere.
(Reuben Fine)

Gli scacchi come la musica e la passione
hanno il potere di far felici le persone.
(Siegbert Tarrasch)

Gi scacchi sono un immenso mare
dove una mosca può bere e un elefante bagnare.
(Proverbio indiano)

Gli scacchi sono una terribile occupazione:
devi esser pronto ad uccidere persone.
(Nigel Short)

Giocare a scacchi mi piace ancora tanto
e non perdo mai un minuto in un rimpianto.
(Anatoly Karpov)

Per qualsiasi  scacchista
è naturale il linguaggio dell’artista.
(Vladimiri Kramnik)

Gli scacchi non sono cosa
per un’anima timorosa.
(Wilhelm Steinitz)

Il computer a scacchi mi ha mattato
ma non c’è stata storia a pugilato.
(Emo Philips)

Meglio giocare concentrato
per non fare l’errore sbagliato.
(Yogi Berra)

Sono giunto alla conclusione
che un pedone è sempre un pedone!
(Anonimo)

Giocando il Diavolo mi regalò una pedina
col calcolo che nel seguito della lotta
mi avrebbe poi fregato la Regina
approfittando della mia onesta condotta.
(Thomas Brown)

A scacchi non sarai un gran giocatore
se sei troppo tenero di cuore.
(Proverbio francese)

Negli scacchi è come nella vita
ogni mossa cambia tutta la partita.
(Proverbio cinese)

Per gli scacchi si dice che la vita duri poco
ma questa non è certo colpa del gioco.
(William Ewart Napier)

Gli scacchi sono la storiella
delle “Mille e una cappella”
(Savielly Tartakower)

A nulla serve l’armatura
contro un’inchiodatura.
(Fred Reinfeld)

Una novità può ridar la gioia
ai gran maestri presi dalla noia.
(Dominic Lawson)

Talvolta è bene in alcune partite
usare le aperture dei propri avversari:
farli giocare contro le armi preferite
e persino contro problemi immaginari.
(Tigran Petrosian)

E’ facile giocare con giovani inesperti,
per me sono come libri aperti.
(Tigran Petrosian)

Spesso nella Spagnola io paziento,
e inizio una lotta di logoramento.
(Boris Spassky)

La forza dei pedoni sospesi
è di creare attacchi inattesi.
(Boris Spassky

Il materiale in presa bisogna catturarlo
se non c’è una buona ragione per non farlo.
(Bobby Fischer)

Bisogna essere dei buoni combattenti:
sfruttare le occasioni e forzare gli eventi.
(Bobby Fischer)

Al tavolino solo tu e il tuo sfidante,
cercando di mostrar qualcosa d’importante.
(Bobby Fischer)

Bisogna essere in forma fisica eccellente:
non puoi separare il corpo dalla mente.
(Bobby Fischer)

Prendi l’uomo con più volontà al mondo,
e ancora non ottieni uno scacchista profondo.
(Bobby Fischer)

Mi piace, non lo nego,
quando distruggo un ego.
(Bobby Fischer)

Gli scacchi sono una guerra totale:
lo scopo è annientare la mente del rivale.
(Bobby Fischer)

A scacchi tutta la questione
è trovare mosse buone.
(Bobby Fischer)

Io e Kasparov non abbiamo niente di affine:
per lui gli scacchi sono i mezzi, per me il fine.
(Anatoly Karpov)

Nonostante di sicurezza e forza faccia posa
Korchnoi è una persona instabile e dubbiosa.
(Anatoly Karpov)

Io pure mi considero un fannullone
ma la pigrizia di Spassky non ha paragone.
(Anatoly Karpov)

Come i cani s’annusano e marcano il campo
gli scacchisti si sfidano in partite lampo.
(Anatoly Karpov)

Per ogni porta che il computer ha chiuso
altrettante nuove ne ha dischiuso.
(Wiswanathan Anand)

Se l’avversario ti sfida non indietreggiare,
questa è la prima cosa da evitare.
(Wiswanathan Anand)

Per me gli scacchi non sono una professione
sono uno stile di vita, una passione.
La gente pensa che ho raggiunto una posizione
ma io imparo sempre, im continuazione.
(Wiswanathan Anand)

Spassky è un cavaliere: per le donne è l’ideale
ma non per un campionato mondiale.
(Viktor Korchnoi)

In dieci delitti non c’è tanto mistero
come in una partita di scacchi, a dire il vero.
(Akiba Rubinstein)

Dei gambetti non sarete mai padroni
sinchè temete i finali di pedoni.
(Bent Larsen)

La maestria nel mondo scacchistico
si ha con impegno creativo e scientifico.
(Vasily Smyslov)

Gli scacchi non sarebbero gli stessi
senza tutti gli errori commessi.
(Savielly Tartakower)

Non pensate troppo alle strutture di pedoni…
Scacco matto, e fine delle preoccupazioni.
(Nigel Short)

Petrosian è un riccio, ti pare alla fine
e allora cominci a sentir le sue spine.
(Boris Spasski)

Negli scacchi e nella vita la mossa vera
è quella realizzata sulla scacchiera.
(Siegbert Tarrasch)

Ogni pezzo non muoverlo invano:
è lì per servire il suo sovrano.
(Jamie Walter Adams)

Lo stomaco è una parte essenziale
dello scacchista magistrale.
(Bent Larsen)

Chi prenderà il pedone avvelenato
passerà la notte sotto il cielo stellato.
(Anonimo)

Solo un uomo di estrema cultura
negli scacchi arriverà in cima all’altura.
(Alexander Alekhine)

Questo ti raccomando:
nessuno ha mai vinto abbandonando!
(Savielly Tartakower)

Gioco a scacchi come se fosse
l’avversario a pensar le mie mosse.
(Fernando Arrabal)

Chi non conosce gli scacchi ha la mia compassione:
danno allegria all’amatore e sommo piacere al campione.
(León Tolstoi)

Gli scacchi sono il più grande spreco di qualità
dopo, naturalmente, la pubblicità.
(Raymond Thornton Chandler)

Essere uno scacchista eccellente,
Watson, è segno di una grande mente!
(Arthur Conan Doyle)

Gli scacchi sono un gioco senza uguali:
buono per Imperatori e per Reali.
(Napoleone Bonaparte)

La mia forza è di essere un combattente:
volontà come attaccante e tenacia come difendente.
(Samuel Reshevsky)

Fin qui il bianco ha giocato normale
ora usa la sua testa, e fa un errore fatale!
(Siegbert Tarrasch)

Giocatori di seconda possono batterne di prima classe
perchè talvolta possono giocare come fuoriclasse!
(Siegbert Tarrasch)

La legge degli scacchi non ammette eccezioni
devi muovere, non ci sono ragioni!
(Emanuel Lasker)

Credo che peggior rimorso non esista
del rimorso che prova lo scacchista.
(H. G. Wells)

Nel dubbio aspetta la prossima giocata:
stai sicuro che sarà sbagliata!
(Siegbert Tarrasch)

Negli scacchi giocati in modo eccellente
la sorte non esiste praticamente.
(Emanuel Lasker)

E’ molto meglio, sicuramente,
sacrificare i pezzi del contendente.
(Savielly Tartakower)

Vivi, perdi e apprendi ad osservare
dal tuo avversario come vincere le gare.
(Amber Steenbock)

Non è la mossa migliore che devi cercare
ma un piano chiaro e semplice da giocare.
(Eugene Znosko-Borovsky)

In vita mia non ho mai giocato la Francese:
la più noiosa di tutte le difese.
(Wilhelm Steinitz)

Una sola imprecisione
rovina quaranta mosse buone.
(Al Horowitz)

Gli scacchi sono un gioco come essenza.
Un arte nella forma e nell’attuazione una scienza.
(Baron Tassilo)

Ogni pedone che all’ottava si avvicina
è potenzialmente una Regina.
(James Mason)

Quando ho il bianco vinco perchè ho il primo movimento
quando ho il nero vinco perchè sono un portento!
(Efim Bogoliubov)

La cattura del Re avversario
è lo scopo ultimo, non il primario.
(William Steinitz)

Meglio perdere una partita ben giocata
che vincerne una immeritata.
(David Levy)

Se gli scacchi sono la vita
lo scacchista ne ha una ogni partita.
(Eduard Gufeld)

Un pedone isolato è un’ombra nera
che si allunga su tutta la scacchiera.
(Aaron Nimzovich)

Chi ritira le mosse sulla scacchiera
come borseggiatore farà carriera.
(Richard Fenton)

Centinaia di sconfitte dovrai aver sofferto
prima di diventar un giocatore esperto.
(José Raúl Capablanca)

Il tattico sa cosa fare quando c’è qualcosa da fare
lo stratega sa cosa fare quando non c’è niente da fare.
(Gerald Abrahams)

Dovrebbe avere ogni giocatore
un passatempo ulteriore.
(Savielly Tartakower)

Se l’avversario ti offre un pareggio
diffida, vuol dire che sta peggio!
(Nigel Short)

Esamina mosse che facciano male!
L’occhio per una mossa devastante
è ancor più importante
di qualsiasi principio generale.
(Cecil John Purdy)

Quante volte avrei preferito
avere un pedone al posto di un dito.
(Reuben Fine)

A scacchi devi star attento
è tattica al 99 per cento!
(Richard Teichmann)

Il gioco degli scacchi è uno stupido espediente
per far credere a qualche indolente
di star facendo qualcosa di intelligente.
(George Bernard Shaw)

Come fa Tal a vincere? Questa è la sua arte:
porta pezzi al centro e li sacrifica da qualche parte
(David Bronstein)

Lo sport dello scacchista
è il più violento che esista
(Gary Kasparov)

Negli scacchi un buon giocatore
ne trova sempe uno migliore
ed uno cattivo uno peggiore.
(Al Horovitz)

Gli scacchi sono il gioco
per cui la vita dura poco.
(Henry James Byron)

Non si vince con una “bella posizione”
piuttosto con delle mosse buone.
(Gerald Abrahams)

Porta l’avversario in un oscura foresta
dove 2+2 fa 5 e si salva solo una testa.
(Michail Tal’)

Non c’è un Grande Maestro sano di testa
si differenzia solo la pazzia manifesta.
(Viktor Korchnoi)

Kasparov dopo una sconfitta patita
vince sicuro la sucessiva partita.
(Maurice Ashley)

Gli scacchi sono un gioco tremendo:
se non domini il centro stai perdendo,
se invece al centro stai benone
hai un motivo di preoccupazione.
(Siegbert Tarrasch)

Gli scacchi sono veramente
la palestra della mente.
(Blaise Pascal)

 Se volete la mia opinione
gli scacchi sono immaginazione.
(David Bronstein)

Il pedone passato è un deliquente
e dev’essere messo in prigione.
Misure leggere non servono a niente
e non si devono tenere in considerazione.
(Aaron Nimzowitsch)

Nel nostro campo di gioco
le bugie durano assai poco.
(Emanuel Lasker)

Se bastasse negli scacchi un ingegno profondo
le donne sarebbero le più forti del mondo.
(Adolf Albin)

Non tutti gli artisti son scacchisti
ma tutti gli scacchisti sono artisti.
(Marcel Duchamp)

Gli scacchi, secondo la mia esperienza,
sono tutto: arte, sport e scienza.
(Anatoly Karpov)

Il buon tattico pensa molto avanti
nella posizione calcola mosse forzanti.
(Emanuel Lasker)

Anche i miei avversari fanno mosse buone
a volte non lo prendo in considerazione.
(Bobby Fischer)

Come gli occhiali usi i libri lo scacchista
e non come se essi potessero dar la vista.
(José Raúl Capablanca)

Migliorai nelle partite cruciali
scoprendo che eran nervosi anche i rivali.
(Mikhail Tal)

Non temo Spassky. Io sono migliore.
Non serve un torneo per prova ulteriore.
(Bobby Fischer)

Un sacrificio per confutarlo
il modo migliore è accettarlo.
(Wilhelm Steinitz)

Per evitar la perdita di una figura
molti han perso la partita addirittura!
(Savielly Tartakover)

Nei gambetti si regalano dei pedoni
per il gusto di aver peggiori posizioni.
(Samuel Standige Boden)

Negli scacchi l’arma più affilata
è saper la prossima giocata.
(David Bronstein)

Un pezzo inchiodato dall’avversario
difende solo in modo immaginario.
(Aaron Nimzowitsch)

La metà delle varianti è pura inutilità;
peccato non si sappia quale metà.
(Jan Tinman)

Che sarebbero gli scacchi
senza errori bislacchi?!
(Kurt Richter)

Più pezzi vengono scambiati
più hanno potere i pedoni passati.
(José Raul Capablanca)

Un giocatore può essere buono o spietato:
tra i secondi voglio essere annoverato.
(Bobby Fischer)

Gli errori, semplici e complessi,
son lì aspettando d’essere commessi.
(Savielly Tartakower)

Persino nell’errore
c’è qualcosa di valore.
(Savielly Tartakover)

Un giorno dai una lezione al tuo opponente
e lui te la darà il giorno seguente.
(Bobby Fischer)

L’apertura t’insegna l’apertura;
il finale è conoscenza pura!
(Stephan Gerzadowicz)

Senza imprecisioni
niente combinazioni.
(Emanuel Lasker)

Anche il Re più fiacco
mette le ali per un doppio scacco.
(Aaron Nimzowitsch)

Alla psicologia credo poco:
io credo nel buon gioco.
(Bobby Fischer)

Si può sostenere qualsiasi costo
per avere lo scalpo del Re opposto.
(Alexander Koblentz )

Gli scacchi non son come la vita:
ci son regole da osservar nella partita!
(Mark Pasternak)

Quando mi sento depresso
do scacco matto a me stesso.
(Fernando Arrabal)

Negli scacchi, come in altri casi umani,
la gioia di oggi può essere il veleno di domani.
(Anonimo)

Grazie agli scacchi l’umanità
ha avuto la gioia della creatività.
(Tigran Petrosian)

Gli scacchi sono il cibo naturale
per ogni cellula neuronale.
(Nelson Pinal)

I maestri di scacchi, tutti quanti,
furono un tempo principianti.
(Irving Chernev)

Lo scacchista è un attore che dietro al sipario
pensa alla mossa che ingannerà l’avversario.
(Michail Tal)

Lo scacchista pensi a questi aspetti:
tanto alle virtù che ai propri difetti.
(Alexander Alekhine)

La prima cosa da ricordare
è che a scacchi bisogna lottare!
(Emanuel Lasker)

A scacchi in qualunque posizione
non lottano pezzi, ma persone.
(Emanuel Lasker)

Prima degli alfieri
sviluppa i cavalieri.
(Emanuel Lasker)

Meglio un piano balzano
che non seguir alcun piano.
(Frank Marshall)

Negli scacchi, come nella vita,
per ottenere dei successi
occorre vincere nella partita
innanzi tutto se stessi.
(Vasily Smyslov)

Gioca l’apertura come un manuale
come un mago la fase centrale
e come un computer il finale!
(Rudolph Spielmann)

La scacchiera, e poco altro al mondo,
serve come sana distrazione,
ed obliamo almen per un secondo
ogni giornaliera preoccupazione.
(José Raúl Capablanca)

Gli scacchi sono un gioco d’ingegno
sorretto da logiche generali
che si intuiscono per doti naturali
oppure con tantissimo impegno.
(Garry Kasparov)

Negli scacchi ciò che dico io
è vicino al sapere di un dio.
(Garry Kasparov)

La strategia è questione di riflessione
la tattica è questione di percezione. (Max Ewue)

Il timore di un insuccesso
è peggiore dell’insuccesso stesso.
(Anatoly Karpov)

Nelle partite più corte
dell’Alfiere il Cavallo è più forte. (Vlastimil Hort)

Apertura fatta male
spera nel mediogioco;
ma arrivati al finale
la speranza conta poco. (Edmar Mednis)

In finale la conoscenza della teoria
è un passaporto per la maestria. (Nelson Pinal)

Prima arrestare, poi imprigionare, infine giustiziare. (Aaron Nimzowitsch)

Da poche partite ho avuto tanto profitto
come da quelle in cui fui sconfitto. (José Raul Capablanca)

Dal carattere elimina le pecche
fuori dalla scacchiera le foglie secche!  (José Raul Capablanca)

Degli scacchi ho studiato ben poco:
studio scacchi solo quando gioco!  (José Raúl Capablanca)

Il giocatore forte
l’aiuta anche la sorte.  (José Raúl Capablanca)

Dovrebbe aver gli scacchi già lasciato
chi teme un pedone di donna isolato. (Siegbert Tarrasch)

La diffidenza è in cima alla lista
delle doti di uno scacchista.
(Siegbert Tarrasch)

Giocar bene non è necessario
basta giocar meglio dell’avversario.
(Siegbert Tarrasch)

Esser buoni giocatori non è sufficiente:
bisogna anche giocare in modo eccellente!
(Siegbert Tarrasch)

Dicono che le mie partite son poco interessanti.
Forse dovrei far vincere i miei sfidanti?
(Tigran Petrosian)

Un allenatore di successo
per ognuno dev’essere se stesso (Tigran Petrosian)

Petrosian del rischio fa una stima
da una ventina di mosse prima.
(Bobby Fischer)

La tattica viene fuori
da posizioni superiori. (Bobby Fischer)

Sfruttare ogni piccola mossa debole
porta ad una supremazia notevole.
(W. Steinitz)

Solo il giocatore con l’iniziativa
di attacare ha la prerogativa.
(W. Steinitz)

A caratteri cubitali nella memoria:
“I pedoni son fondamentali per la vittoria!”
(W. Steinitz)

I pedoni sono l’anima degli scacchi
nella difesa come negli attacchi. (A. D. Philidor)

Tutto ciò che voglio fare
sempre, è giocare!
(Bobby Fischer)

In tutte le posizioni mi butto a corpo morto
ma quelle stravinte proprio non le sopporto.
(Hein Donner)

Quando non sai proprio che fare in una posizione
è il momento della disperazione.
(John van der Wiel)

Sì, ho giocato lampo una volta almeno:
fu nel 1929, su un treno.
(Mikhail Botvinnik)

Le combinazioni si dividono in due categorie:
ci sono quelle corrette, e ci sono le mie!
(Michail Tal)

Giocare a scacchi con una strategia
ma anche con un pizzico di fantasia!
(David Bronstein)

Fischer prende un pezzo e lo getta
e quello cade nella casella corretta.
(Miguel Najdorf)

Una mossa forzata va prima giocata
e solamente dopo meditata.
(Benjamín M. Blumenfeld)

A scacchi sarà vincitore
chi muove dopo l’ultimo errore.
(Savielly Tartakower)

La partita è nella sua prima tappa
quando ci pare di star vincendo;
nella seconda quando “il vantaggio non scappa”;
e nella terza è chiaro che stiamo perdendo.
(Savielly Tartakower)

Quando il centro è dominato
hai diritto ad attaccare su un lato.
(Aaron Nimzowitsch)

Trovata una bella mossa, il giocatore,
ne cerchi un’altra ancora migliore.
(Emanuel Lasker)

Al tempo giusto i giocatori geniali
sanno lasciare i principi generali.
(R. Teichmann)

La mente umana è limitita,
mentre la stupidità è illimitata.
(Wilhelm Steinitz)

Per giocare occorre una gran mente?
No, gli scacchi ti rendono intelligente!
(Emanuel Lasker)

Se proibissero gli scacchi per legge
probabilmente sarei un fuorilegge.
(Michail Tal)