Canopoleno: pattern recognition.

La lezione di questo pomeriggio al Canopoleno di Sassari è stata tutta dedicata alla tattica, prima degli elementi basilari: attacco doppio, attacco di scoperta, infilata, inchiodatura ecc. Quindi nelle partite libere ho chiesto di chiamarmi ad una mossa prima del matto, per fare un’istantanea del quadro di matto, attribuirgli un nome corrispondente a quello delle carte scacchistiche e far sì che rimanga impresso nella loro memoria.

Durante la lezione “teorica” i bambini erano molto motivati nella ricerca dei tatticismi e secondo la mia personale esperienza posso dire che non mostrano lo stesso entusiasmo quando si parla invece di concetti un po’ più strategici, segno che i principianti si arricchiscono molto volentieri di nuovi schemi per chiudere la partita, ma più raramente di metodi per condurla bene quando si è in parità…

Leave a Reply

Categorie
Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close