“Ogni mossa conta” Orrin “Checkmate” Hudson

Articolo tradotto di Karen Leland | Fotografia di Kevin Garrett

 

Un giorno mentre guardava la televisione, seduto comodamente sul suo divano, a Birmingham(Alabama), Orrin Hudson vide un servizio al telegiornale che cambiò la sua vita per sempre. Un adolescente di Queens (New York) uccise sette persone in una rapina armata per 2.000 $. Cinque di loro morirono. Orrin Hudson dice che dopo questa notizia non potè dormire tranquillo: “Se anche avessi un milione di dollari in tasca e ci sono ragazzi che ammazzano per i soldi, questo sarebbe un fallimento”.

Da quel momento Hudson comprese che il suo compito fosse di insegnare ai bambini di “pensare, invece di sparare”.  Nove mesi dopo ha lasciato il suo lavoro ed ha iniziato il suo progetto “Be someone” (Essere qualcuno), un progetto non-profit di prevenzione della criminalità, con un programma educativo che usa gli scacchi per mostrare ai giovani come fare la “mossa giusta” nella vita.

L’idea di Hudson di coinvolgere i giovani con gli scacchi era ispirata alla sua stessa trasformazione avvenuta 30 anni prima. Quando aveva 15 anni ed era ospite in una casa-famiglia con 13 “fratelli e sorelle” aveva commesso piccoli reati. Vedendo in lui un bravo ragazzo sulla cattiva strada un suo insegnante di scuola, James Edge, lo prese da parte e gli insegnò gli scacchi. “Il signor Edge mi mostrò che ogni mossa che facciamo ha delle conseguenze e che i successi e gli insuccessi nella vita dipendono dalle decisioni che abbiamo preso. Probabilmente oggi sarei in carcere, se non fosse stato per lui.”

Hudson vinse due volte il campionato della città di Birmingham (1999, 2000) e sino al 2009 vinse molte altre competizioni, proprio mentre portava avanti il suo progetto ed insegnava ai ragazzi di “mettersi in gioco e non abbandonare mai”.

“Guardate la scacchiera” dice Hudson: “Il Re, il pedone, la Torre, l’Alfiere, il Cavallo e la Regina, tutti hanno un potere unico. Il loro proposito è di restare nel loro ruolo e fare il meglio possibile”. La missione della vita di Hudson è quella di aiutare i giovani a trovare la combinazione unica di potere di ognuno ed imparare ad usarlo.

Perchè il suo messaggio sia più semplice e coinvolgente, Hudson inventa delle canzoni rap a contenuto scacchistico, oppure promette 1.000 dollari a chi riuscirà a batterlo. Questi metodi stanno funzionando! A tutt’oggi oltre 20.000 giovani dai 6 ai 19 anni, da ben 17 stati diversi, hanno seguito corsi settimanali o il seminario “Entra nel gioco e pensa come un campione!” In questi workshops Hudson non ha insegnato solo scacchi, ma anche il modo migliore di presentarsi, di arricchire il proprio vocabolario ed il valore del lavoro di gruppo.

 Grazie alla sua guida molti giovani destinati alla prigione hanno invece intrapreso la carriera scolastica. “Il mio obiettivo è quello di raggiungere un milione di ragazzi” dice Hudson, che ha già avuto importantissimi supporter, come l’attrice Jane Fonda, o lo scrittore di best sellers  Jack Canfield.

In un mondo dove le cattive notizie nei TG sono spesso le principali aperture, forse Hudson si dispera per il suo lavoro di prevenzione? “Niente affatto.” dice: “Continuo a vivere il mio sogno. Perchè alla fine di ogni giorno ciò che conta è che io abbia fatto il possibile per rendere il mondo un posto migliore. Guardando le notizie ho la conferma di quante sfide dobbiamo ancora combattere”

Hudson raccoglie le sfide, è come un Re sulla scacchiera che persegue il suo proposito. Per lui la vittoria è dare ad un milione di bambini la chance di essere esattamente ciò che dovrebbero.

Inoltre consiglio anche la visione di questo video, in Inglese, http://www.youtube.com/watch?v=NLFENGymr34

Leave a Reply

Categorie
Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close