Osilo

Stamattina, dopo l’assenza di qualche settimana, sono andato presso la 4^ elementare di Osilo, dove ho potuto riprendere le lezioni di scacchi. La lezione di oggi è stata introdotta da una partita su scacchiera murale, dove ad ogni bambino viene chiesto di eseguire una mossa e la si commenta subito, spesso sentendo prima il parere dei bambini stessi. Questo sistema consente di tenerli più partecipi per almeno 20 minuti, vedendo esattamente il loro livello di gioco per poter pianificare le lezioni future; un piccolo accorgimento per gli istruttori è quello di far muovere a turno i bambini vicini in modo che non prendano “partito” e si sentano in  diritto di fare il tifo o suggerire ad ogni mossa, perchè se è molto più entusiasmante è sicuramente meno silenzioso…

Al termine della partita “teorica” ho dato il via alle partite libere, con le scacchiere piccole comprate dalla scuola per adattarsi ai banchi scolastici che sono troppo stretti per le scacchiere regolamentari. E’ stata anche l’occasione per consegnare alcune tessere della FSI a coloro che avevano partecipato ai Campionati provinciali Under 16 di Sassari (tra cui anche la campionessa dei giovanissimi!).

Durante la ricreazione ho potuto “immortalare” anche un cartello che mi sta facendo “frullare” qualche idea, che in verità coltivo da tempo: tradurre i nomi dei matti delle carte in inglese e sardo (o sassarese)!

Leave a Reply

Categorie
Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close